Luciano Somma

Biografia
Bibliografia
La poesia “Cristo Napulitano”
Altre poesie di Luciano Somma

Biografia

Luciano Somma è nato a Napoli il 18 Marzo 1940. Ha iniziato a scrivere poesia all'età di tredici anni, pubblicando poi per 48 anni su quotidiani e periodici specializzati. Centinaia i premi ottenuti, numerosi primi premi assoluti, per due volte ha conseguito la medaglia d'argento del Presidente della Repubblica. Inserito in molte antologie, anche scolastiche, e nella prestigiosissima "Nati per la vita", stampata in Russia dall'edizione "Raduca" di Mosca dove figurano firme come Quasimodo, Pasolini, Saba, Bevilacqua, De Filippo. Ha scritto anche qualche racconto breve. Pubblica, ed ha pubblicato, sui periodici e sui quotidiani più importanti d'Italia, oltre centocinquanta testate giornalistiche hanno ospitato suoi articoli o suoi versi. Da "Il Mattino" di Napoli a "La Nazione" di Firenze, da "Men" a "Topolino", "Intimità", "Il Roma", "Frate Indovino", "La Disfida", "Il Pungolo Verde", "L'Eco del Popolo", "Il Club Degli Autori", "Brontolo", "Miscellanea", "Cronaca Filatelica". Paroliere iscritto alla S.I.A.E. dal 1967, ha all'attivo oltre 500 canzoni edite o incise.

Il poeta Luciano Somma può essere contattato all’indirizzo [email protected]

Bibliografia

DDOJE VOCE ‘E NAPULE-Ed.La Commerciale- Napoli-1968
LA MIA RICCHEZZA- Ed:L’Araldo del Sud-Napoli- 1971
DIMANE –Ed. degli artisti –Napoli - I e II edizione – 1977-1978
N’ATU DIMANE-Ed.Del Delfino –Napoli – 1982
‘E GGRANATE-Ed:Terre-Napoli – 1990
MUSICA NOVA-Ed.Lo Stiletto-Napoli-1993
MOMENTI DI VERSI-Ed.Montedit-Melegnano(Milano)1997
MEMORIE D’ALBA-Ed.Otma-Milano-1999
BRIVIDI DI RICORDI-I Edizione Ed.Oceano-San Remo-2000
BRIVIDI DI RICORDI – II edizione Ed.Di Salvo-Napoli-2000
CRISTO NAPULITANO - I edizione Ed.Oceano-San Remo – 2000
CRISTO NAPULITANO - II Edizione Ed.I Miei colori –Pontassieve(Firenze) 2000
CRISTO NAPULITANO – eBook - Ed INediti – Settembre 2001
IL PIANETA DEI SILENZI - eBook-ed.Inediti-Settembre 2001
LA MIA RICCHEZZA - eBook-Ed.www.ricordati.com-Pizzighettone (Cremona) Ottobre 2001
MOMENTI DI VERSI – Edizione telematica- Ed.www.ricordati.com – Pizzighettone (Cremona) 2001
LL’APPUNTAMENTO – eBook – Ed.www.ricordati.com-Pizzighettone (Cremona) 2001
IMMAGINI- Casa Editrice Menna –Avellino-Ottobre 2001

La poesia “Cristo Napulitano”

Tratta dalla raccolta “Cristo Napulitano” (vedi bibliografia)

Nota introduttiva al libro “Cristo Napulitano” di Emiliano Cribari

[...] Parlare della poesia di Luciano, comunque sia, non è facile. Su di lui, infatti, è già stato scritto tanto e ancora tanto, ne sono convinto, sarà scritto in futuro. D'altra parte chi meglio di lui, oggi, in Italia, sa raccontare 'O SOLE E 'O VICO , e le milioni di espressioni di uno stesso CRISTO NAPULITANO , un Cristo fatto d'umori, e passioni, e di gente comune? Di gente , soprattutto di gente... Perchè Luciano oggi è rimasto davvero uno dei pochi poeti ancora in grado di rivelarci come la vera poesia - l'unica forma di poesia possibile - nasca necessariamente dalla fonte inesauribile del proprio quotidiano, e quindi fuori da ogni retorico artificio, e di come essa parli solo e soltanto con le parole che gli occhi le hanno insegnato, gli oggetti semplici che ha attorno a sè, le immagini misere, magre e dimesse che l'umore del giorno corrente le ha nel caso destinato.
[...] Dunque perchè commentare la poesia di Luciano?
Core marenero , Faccella nera , Munno artificiale - tutte poesie che a mio parere occorre leggere e basta - vuoi per il raffinato e flessuoso dialetto che le danza, vuoi per la grazia adolescenziale dei suoni - vuoi infine per l'universalità dell'approdo - quel cuore aperto, cioè, che in presenza del resto è matrice di pura poesia.

Altre poesie tratte dalla raccolta possono essere lette alla pagina “Poesie di Luciano Somma

Cristo Napulitano

Ce site state maie
dint'a nu vascio
sgarrupato e viecchio,
scavato dint''e pprete
addò l'ummedità trase 'int'all'osse.

Ce site state maie
dint'a nu vascio:
na tavula tarlata
cu quatto segge 'e paglia
na branda militare
n'armadio rusecato
e 'a famma , tanta famma,
patuta iuorno pe' ghiuorno
pe' quanno po' durà nu calannario
accuminciata già quanno se nasce
sufferta ogne mumento 'e stu calvario .

Cristo che campa
senza cchiù Dio
stanco d''a vita,
stanco d''a morte,
stanco...

sempe accussì
'a primma 'e Masaniello
l'unica nuvità
è na televisione
che fà vedè ricchezze scanusciute:
case , cummeddità , magnà , visone...
Ce site state maie
dint'a nu vascio
guagliune annure, femmene ammusciate,
puzza d'ummedità , tanfo 'e sudore,
nu pizzeco 'int''o core , nu squallore.
Chesta ancor'ogge è Napule,
'o mare, 'a vita 'o sole, assaie luntano
e 'a croce ch'è pesante
p''o cristo, senza Dio, Napulitano!

Tu sei qui: Home > Napoli > Cultura > Poesia napoletana > Luciano Somma