‘O ‘rra� - la poesia di Eduardo su rag� napoletano

Eduardo De Filippo ha reso omaggio al rag� napoletano scrivendo la celebre poesia ‘O ‘rrau e dedicandogli vari riferimenti nelle sue opere teatrali, come quello ben noto nella commedia Sabato, domenica e luned� (1959).

Di seguito la poesia di Eduardo ed una libera traduzione in italiano:

'O 'rra�

'O rra� ca me piace a me
m' 'o ffaceva sulo mamm�.
A che m'aggio spusato a te,
ne parlammo p� ne parl�.
Io nun songo difficultuso;
ma luv�mmel' 'a miezo st'uso

S�,va buono: cumme vu� tu.
M� ce av�ssem' appiccec�?
Tu che dice? Chest' '� rra�?
E io m' 'o  mmagno p� m' 'o mangi�...
M' ' a faja dicere na parola?...
Chesta � carne c' ' a pummarola

Il rag�

Il rag� che a me piace
me lo faceva solo mamm�.
Da quando ti ho sposato,
ne parliamo tanto per parla’.
Io non sono difficile;
Ma togliamoci quest’abitudine

Si, va bene: come vuoi tu.
Ora vorremmo pure litigare?
Tu che dici? Questo � rag�?
Ed io me lo mangio tanto per mangiare...
Ma me la fai dire una parola?...
Questa � carne col pomodoro.

Approfondimenti:

Il rag� napoletano
  Ricetta del rag� napoletano
  La leggenda del rag� napoletano
  O 'rra� - La poesia di Eduardo
 

Tu sei qui: Home > Cucina napoletana > Ricette > Il rag� napoletano > La poesia di Eduardo