‘O ‘rra - la poesia di Eduardo su rag napoletano

Eduardo De Filippo ha reso omaggio al rag napoletano scrivendo la celebre poesia ‘O ‘rrau e dedicandogli vari riferimenti nelle sue opere teatrali, come quello ben noto nella commedia Sabato, domenica e luned (1959).

Di seguito la poesia di Eduardo ed una libera traduzione in italiano:

'O 'rra

'O rra ca me piace a me
m' 'o ffaceva sulo mamm.
A che m'aggio spusato a te,
ne parlammo p ne parl.
Io nun songo difficultuso;
ma luvmmel' 'a miezo st'uso

S,va buono: cumme vu tu.
M ce avssem' appiccec?
Tu che dice? Chest' ' rra?
E io m' 'o  mmagno p m' 'o mangi...
M' ' a faja dicere na parola?...
Chesta carne c' ' a pummarola

Il rag

Il rag che a me piace
me lo faceva solo mamm.
Da quando ti ho sposato,
ne parliamo tanto per parla’.
Io non sono difficile;
Ma togliamoci quest’abitudine

Si, va bene: come vuoi tu.
Ora vorremmo pure litigare?
Tu che dici? Questo rag?
Ed io me lo mangio tanto per mangiare...
Ma me la fai dire una parola?...
Questa carne col pomodoro.

Approfondimenti:

Il rag napoletano
  Ricetta del rag napoletano
  La leggenda del rag napoletano
  O 'rra - La poesia di Eduardo
 

Tu sei qui: Home > Cucina napoletana > Ricette > Il rag napoletano > La poesia di Eduardo